Quando andare

Tutto l'anno.

Essendo al di sotto della linea equatoriale, il Brasile ha le stagioni invertite rispetto a quelle europee.
E' inoltre suddiviso in 4 zone climatiche e le uniche ad avere un vero e proprio inverno sono le macro-regioni Sud e Sud-Est al loro interno (Belo Horizonte, São Paulo e Porto Alegre per capirci... aggiungeremmo anche Rio) tra giugno e settembre. Nella zona costiera del Sud comunque anche l'inverno non è così rigido come da noi, si rischia più che altro la pioggia.

Nella regione Nordeste (dove sono le destinazioni turistiche più conosciute come Fortaleza, Natal, Recife, Maceió e Salvador de Bahia) difficilmente si va sotto i 25°C sulla zona costiera e rimane molto al di sopra nell'arido interno.
La stagione delle piogge dura circa 3 mesi e varia in base alla zona: per esempio a Rio de Janeiro va da ottobre a gennaio, a Recife inizia a maggio, a Fortaleza e Salvador ad aprile. Ciò non toglie che il clima sta cambiando in tutto il mondo e che queste sono solo linee di massima: infatti si possono trascorrere delle vacanze all'insegna di bel tempo in pieno giugno e magari trovare pioggia battente in dicembre, piena estate!

C'è comunque da dire che il clima costiero è eccezionalmente favorevole tutto l'anno, per questo motivo i 2/3 della popolazione sono concentrati sugli 8500 km di litoranea e sempre per questo motivo anche durante l'inverno o durante la stagione delle piogge il tempo può essere quasi sempre bellissimo.

Per le destinazioni prettamente turistiche (Fortaleza, Natal, Maceio, Salvador e Porto Seguro) i voli charter vengono sempre sospesi a fine marzo e riprendono a fine luglio, proprio per questo motivo.