Lençóis Maranhenses

Uno dei luoghi più belli del litorale brasiliano si trova nello Stato di Maranhão, nel nord del Brasile: è un mare di dune che occupa 70 km della costa e s’inoltra nell’interno per 50 km: sono i Lençóis Maranhenses, un luogo unico, che non si può paragonare a null’altro al mondo.

Si chiama così perché, viste da un aeroplano in volo, le dune, con la loro sabbia chiara, sembrano delle lenzuola (in portoghese Lençóis) stese ad asciugare al sole. Il parco si estende per 155 mila chilometri ed è un paradiso ecologico costituito da dune, canali, laghi e piantagioni di mango. Questa zona costituisce un fenomeno geologico unico, formatosi nel corso di migliaia di anni per l’azione degli agenti naturali.

La sua particolarità è quella di essere un immenso deserto costellato d’acqua! Dall’alto, la zona rivela paesaggi impressionanti, fatti da innumerevoli lagune blue e verdi che durante la stagione delle piogge contrastano con le dune bianche che possono raggiungere i 40 metri di altezza.


Famose per l’incredibile bellezza, la Lagoa Azul e la Lagoa Bonita: è d’obbligo immergersi nelle loro fresche acque per un bagno indimenticabile, come da non mancare è la visita ai villaggi di Caburé, Atins e Mandacaru da cui si gode di una vista impareggiabile. Sulla spiaggia si possono avvistare i caranguejos (granchi) e le tartarughe marine, mentre gli uccelli migratori cercano ristoro e riparo nelle lagune più vaste.

Il periodo migliore per visitare la regione è quello delle piogge - da dicembre a luglio - quando le lagune sono colme di acqua e meno calde.

Dice la leggenda che la regione era abitata dagli índios caetés, che un giorno si ritrovarono il loro villaggio sotterrato dalla sabbia. Si dice che in questi luoghi viva un popolo nomade, che nella stagione delle piogge, costruisce le sue capanne per vivere della pesca e, nella stagione secca, abbandona tutto in cerca di lavoro nelle campagne delle cittadine vicine.

Gli stagni che si creano nella regione sono possibili grazie alle piogge che cadono sopra la regione nel primo semestre dell'anno e che alimentano gli specchi d'acqua della zona, che si estende per un'area equivalente a quella del comune di São Paulo.