Inormazioni Utili

DOCUMENTI: Passaporto con validità residua di 6 mesi ed un biglietto di uscita dal paese. All'arrivo si compila un modulo d'ingresso e si ottiene un visto turistico che consente un soggiorno di 90 giorni. La copia su carta carbone del modulo d'ingresso vi verrà richiesta all'uscita del paese quindi non perdetela.

LINGUA UFFICIALE: portoghese brasiliano

ASSICURAZIONI: Le assicurazioni comprese nei pacchetti, non comprendono di solito le coperture per sport pericolosi. Visto che il Brasile di possibilità di questo tipo ne offre parecchie (immersioni, trekking, surf e così via), se avete intenzione di usufruirne comunicatecelo così che si possa fare un'assicurazione integrativa.

VALUTA e CAMBIO: La moneta è il Real. Le carte di credito sono accettate in tutte le città e centri turistici, nei ristoranti, negli hotels e nei negozi. Bancomat sono disponibili un po' ovunque. Hanno preso il via anche i circuiti Cirrus e Maestro ma è buona norma avere anche un po' di contante per tutte le buone cose.
Il cambio si può fare anche nelle banche, nelle agenzie viaggi ed alcuni hotels danno questo servizio. Le banche mantengono di solito aperto dalle 10 alle 14/15 per il cambio come regola generale.

ELETTRICITA'
: il voltaggio è variabile in base alla zona da visitare dai 110 ai 220V, quindi informatevi prima. In ogni caso è molto facile, anche se si hanno le prese compatibili, far saltare i fusibili, quindi... non spaventatevi, è normale.

FUSO ORARIO: il Brasile è grande quindi i fusi orari sono diversi. La differenza di fuso orario tra l'Italia ed il Brasile è di meno 4 ore per la parte orientale del paese, meno 5 ore per quella occidentale. Quando in Italia è in vigore l'ora legale bisogna aggiungere un'ora. Da ottobre a febbraio è in vigore l'ora legale brasiliana; la differenza diminuisce di un'ora rispetto ai sopracitati dati.

MANCE: possono essere comprese nel prezzo (10% taxa de serviço), altrimenti è buona norma lasciare il 10%. Non ai tassisti che non ne hanno bisogno ma tanta parte della popolazione sopravvive anche grazie a quelle, quindi, se potete, non lesinate.

PATENTE DI GUIDA: basta la patente italiana a meno che non pensiate di rimanere per un periodo superiore ai tre mesi, nel qual caso serve la patente internazionale.

ANIMALI: per introdurre animali domestici è richiesta la presentazione di un certificato fitosanitario di buona salute, corredato di vaccinazione antirabbica per cani e gatti.
I suddetti certificati devono essere rilasciati nel paese di origine e firmati dal Veterinario Ufficiale.
Tali certificati, sono validi se:
Vistati dal Consolato Brasiliano
Confermano, una settimana prima della partenza, uno stato di buona salute dell’animale
Dichiarano, nei 40 giorni antecedenti la partenza, che l’animale non è affetto da alcuna malattia infettiva
Si possono introdurre altri tipi di animali, dietro previa autorizzazione del Ministero dell’Agricoltura del Brasile.

TURISMO SESSUALE: il Brasile sta tentando di togliersi questa nomea come ha già fatto Cuba e come sta tentando di fare (riuscendoci) la Thailandia. Se è pur vero che nelle grandi città tipo Fortaleza è una forte componente, nella maggior parte delle altre località non è così. Sicuro è che i Brasiliani hanno un'incontenibile gioia di vivere che si manifesta anche con questo tipo di esuberanza, ma sono molto rispettosi della coppia e della famiglia, anche se la loro socialità e lo stile di vita può far pensare altrimenti.

TOPLESS: checché se ne pensi è abbastanza malvisto, soprattutto nella regione di Bahia dove lo considerano un insulto alla dea Yemanjá. Quindi, scoperte si, ma non del tutto.