Salvador de Bahia

Date le sue particolari caratteristiche, Salvador è diventato uno dei principali itinerari turistici internazionali. Famosa per la sua storia, per il patrimonio lasciato da popoli venuti da altri continenti, per la diversità culturale, per il sincretismo religioso e per il popolo cordiale, la capitale bahiana è oggetto da molti anni di studi da parte di professionisti di diverse aeree.

Salvador è considerata la capitale culturale del Brasile, culla di grandi nomi in diverse manifestazioni artistiche. Come Jorge Amado, il narratore brasiliano più tradotto al mondo e Vinícius de Morães il poeta moderno più famoso del Brasile. La musica della città è alquanto ricca e innovativa ed esplode ogni anno in occasione del carnevale, considerato da molti il migliore del Brasile.

Seconda solo a Rio per la magnifica ambientazione naturale, la città domina l'imboccatura dell'enorme baia di Todos os Santos... chi non ha mai visto la foto più famosa di Salvador che ritrae l'ascensore panoramico (Elevador Lacerda) con la sua vista spettacolosa?
Salvador è una di quelle città in cui si avverte una forte eccitazione fin dall'arrivo.

Le strade del Centro Storico di Salvador, il Pelourinho, con i colori pastello e l'arte barocca e coloniale degli edifici, riportano il turista all’inizio della storia del Brasile. Profondi conoscitori della cultura locale, le guide turistiche del posto spiegano come si sviluppò la colonizzazione di una delle più antiche città brasiliane. Fino al 1763, Salvador fu la capitale della Corona Portoghese nelle Americhe, e fu il principale porto dell’Emisfero Sud fino al XVIIIº secolo.

L’attività culturale ed il turismo sono importanti fonti di lavoro e di reddito, aiuta a sviluppare le arti ed a preservare il patrimonio artistico e culturale. Salvador inoltre conta molte bellezze naturali: 50 km di spiagge e diversi parchi ecologici.

Da Praia da Barra a Itapuà è tutto un susseguirsi di spiagge urbane con un oceano dai colori meravigliosi: Ondina, I giardini di Allah, Patamares, Piata... solo per dirne alcune.
C'è gente ovunque e sempre, piena di vitalità e di allegria e a Praia da Barra si può ammirare un tramonto mozzafiato.

E non dimentichiamo poi quei paradisi lontani dal centro che sono Stella Maris e Praia do Flamengo... o la Linha Verde con Praia do Forte e la riserva di Tartarughe, Arembepé, Itacimirim e Imbassai: piccoli villaggi in mezzo alla foresta, tra i cui tronchi, improvvisamente, occhieggia il mare.